Philips Hue super guida 2019: come configurare e utilizzare le luci Hue

Tutto ciò che devi sapere sul sistema di illuminazione intelligente di Philips Hue

Philips Hue è il nonno della banda di luci intelligenti . Molto prima che Lifx, Ikea, Sengled, Osram e simili arrivassero sulla scena, l’azienda, che ha cambiato il suo nome da Philips Lighting a Signify, offriva una serie di lampadine collegate che potevano essere controllate da un’app sullo smartphone. La prima lampadina Hue è stata accesa nel lontano ottobre 2012. Sì, è passato così tanto tempo.

Ma mentre questi rivali sono ora alternative di buona qualità, facili da usare e genuine, Hue rimane il re dei pesi massimi indiscusso in una divisione in continua espansione. Per molte persone, Philips Hue sarà il primo nome che incontreranno quando equipaggiano le loro case intelligenti.

Le migliori offerte di Philips Hue

Tuttavia, una casa felice di Hue non è necessariamente la cosa più facile da ottenere. Certo, è semplice come avvitare una lampadina per iniziare, ma ora c’è una così vasta gamma di lampadine Philips Hue tra cui scegliere, oltre a una miriade di accessori ed extra – e una serie apparentemente infinita di funzioni e le specifiche – che può essere un po ‘scoraggiante per iniziare. E non abbiamo nemmeno menzionato la sincronizzazione degli ecosistemi con artisti come Works with Nest, Alexa, HomeKit e Google Assistant .

Fortunatamente, non devi fare una difficile ricerca di Philips Hue, come l’abbiamo fatto per te. Continua a leggere per il nostro manuale mancante di Philips Hue – la tua guida essenziale per alzarti e correre e ottenere il massimo dal tuo sistema di illuminazione intelligente.

Come configurare Philips Hue

Qui non saremo impantanati nella tecnologia, ma, in sostanza, l’installazione di Philips Hue (come la maggior parte degli altri sistemi di illuminazione intelligenti) utilizza i segnali wireless Wi-Fi e Zigbee per collegare comunque molti dispositivi di illuminazione intelligenti che desideri (beh, su a 50) all’interno del tuo sistema, che controlli usando un’app o un telecomando fisico.

Quello che devi sapere è che puoi connettere un carico di luci intelligenti (nelle normali prese per lampadine di casa tua o semplicemente semplicemente collegate) e sarai in grado di controllare la loro luminosità, i loro colori, il momento in cui entrano , il modo in cui reagiscono ad altre tecnologie intelligenti nella tua casa e molto altro in una semplice app. Infatti, grazie ad Amazon Alexa e Google Assistant , potresti non riuscire a utilizzare l’app – e invece l’illuminazione della tua casa sarà controllata solo con la tua voce, ma ne parleremo più avanti nella prossima sezione.

Come configurare Philips Hue Bridge

  • Collegare Hue Bridge a una presa di corrente e collegarlo al router tramite cavo Ethernet.
  • Procedi quando le quattro luci del Bridge si accendono.
  • Vai su Impostazioni > Tonalità tonalità > Aggiungi ponte tonalità nell’app Philips Hue.
  • Seguire le istruzioni di installazione.

Come installare una lampadina Philips Hue

  • Innanzitutto, assicurati che Philips Hue Bridge sia configurato.
  • Vai a Impostazioni > Impostazioni luce > Aggiungi luce .
  • Hit Search o aggiungi manualmente il numero di serie indicato sulla lampadina.
  • Seguire le istruzioni di installazione, da cui è possibile assegnare un nome alla luce e inserirla nelle stanze.

Come configurare Philips Hue senza un bridge

immage

Un sistema Philips Hue è generalmente costituito da Hue Bridge e almeno una lampadina Hue. Tecnicamente, non hai davvero bisogno di un bridge Philips Hue – puoi semplicemente usare uno switch Hue Dimmer (telecomando) – ma sarai limitato a una semplice situazione di luce, per un massimo di 10 lampadine, e questo non accetterà la rivoluzione della casa intelligente , è?

Se hai un Echo Plus o un Echo Show di seconda generazione , entrambi sono essenzialmente hub Zigbee, non avrai nemmeno bisogno del ponte Hue per usare le tue lampadine. Tuttavia – c’è un piccolo disclaimer qui. Sebbene questi dispositivi Echo offrano davvero qualcosa in più rispetto al semplice comando Dimmer, non sono ancora le campane e i fischi. Avrai bisogno di un bridge “per sbloccare l’intera esperienza Philips Hue” – le parole di Signify, non le nostre.

Senza bridge, ti perderai le funzionalità chiave come l’accensione e lo spegnimento automatico delle luci quando entri o esci da casa, gli smart switch e i controlli del sensore, la sveglia e le routine del sonno, le scene personalizzate, la sincronizzazione delle luci con la musica, i video e giochi e accesso a app di terze parti. Se stai bene con l’integrazione di base, segui i passaggi sottostanti su come impostare Hue senza un bridge.

Vai alla nostra guida completa su questo per istruzioni più approfondite, incluso come sostituire l’hub con un gateway Ikea.

Philips Hue: Starter Kits

philips-hue-lights

Gli Starter Kits offrono un mix di Bridge e diversi tipi di lampadine: in Italia sono disponibili 11 diverse opzioni. I prezzi partono da € 70 per un kit che viene fornito in scatola con il Bridge e due lampadine a luce bianca calda. All’altra estremità dello spettro (spettro, capito?) Otterrai un ponte, un interruttore Dimmer e tre luci multicolori per € 199,99.

Qualunque cosa tu scelga, è un semplice caso di collegare il Bridge, collegarlo al tuo router usando Ethernet, e aggiungere le lampadine che hai ottenuto dalla sezione di configurazione Light dell’app. Dovrai premere il pulsante nel mezzo del Bridge ogni tanto – ad esempio quando vuoi sincronizzarti con Alexa – ma questo è il problema maggiore che c’è. Lascia i normali vecchi interruttori della luce accesi e trasformati in un nuovo modo di controllare le luci della tua casa.

Philips Hue: cosa comprare e dove acquistarli

Attualmente è in vendita ci sono tanti kit Philips Hue: oltre 80 diversi pacchetti e dispositivi all’ultimo conteggio. Negli Stati Uniti, Signify ha un negozio di hue dedicato dove è possibile acquistare le luci e gli accessori più recenti, mentre in Italia la soluzione migliore è la vetrina ufficiale di Signify su Amazon. Ecco una carrellata di cosa guardare quando acquisti le migliori nuove luci e dispositivi Hue …

Lampadine Philips hue

Lampadine Philips hue

La prima cosa che devi decidere è dove vuoi che le tue lampadine Philips Hue vadano e quindi controllare le luci per quei luoghi. Le lampadine Hue sono come le normali lampadine: si avvitano praticamente in qualsiasi lampada o lampada della tua casa.

La buona notizia è che Hue ti ha coperto, e c’è una gamma di dimensioni e forme per avvitare la tua lampadina. Negli Stati Uniti puoi raccogliere le lampadine avvitate E26, E12, BR30 e PAR16 e le lampadine GU10 per i tuoi riflettori. Nel Regno Unito, i nomi sono leggermente diversi ma le opzioni sono praticamente alla pari. È E27 ed E14 per le prese di luce con prese a vite, GU10 per i riflettori e anche le Baionette B22 vecchio stile, se è quello che ti serve.

La prossima cosa che devi considerare è la forma della lampadina. Ci sono normali lampadine rotonde, lampadine a forma di candela, lampadine piatte per i soffitti e anche lampadine dall’aspetto curvo. La maggior parte di questi sono disponibili attraverso la gamma di accessori di cui sopra.

Infine, e il biggie – è necessario decidere sui colori. Con Hue, c’è una scelta tra bianco, ambiente bianco e bianco e colore. L’ultimo è il fiore all’occhiello della gamma, offrendo uno strabiliante 16 milioni di colori e sfumature. L’ambiente bianco ti dà più controllo sull’ombra e sulla temperatura della tua luce bianca (2200K-6500K) e il bianco vecchio non ha temperature diverse ma è comunque regolabile come ogni altra lampadina di tonalità.

Con tutte le lampadine Hue – tutte le lampadine a LED, ovviamente – otterrete 25.000 ore di vita da una potenza massima di 9,5-10 W. Puoi acquistare bulbi in multipack singoli, doppi o di dimensioni diverse, a seconda della tua posizione, con prezzi che partono da € 20 per una lampadina bianca singola a €47 per un ambiente di colore solitario.

Lampade e lampadari di Philips Hue

Lampade e lampadari di Philips Hue

Invece di fare i vostri apparecchi di illuminazione esistenti e lampade più connesso, Hue vi offre anche la possibilità di andare tutti fuori intelligente con lampade e apparecchi di illuminazione progettati per sostituire completamente il vostro ventesimo secolo. In Italia, ci sono quasi 50 diverse forme e dimensioni tra cui scegliere; è circa la metà di questo numero in America.

Ci sono luci a muro, lampade da tavolo, faretti, luci di sospensione, plafoniere, luci di corridori, luci ad incasso, luci a specchio – tu lo chiami, Signify ce l’ha. I prezzi partono da € 35 e vanno ben oltre € 350 a seconda delle preferenze di arredamento.

Signify sta cercando di fare qualcosa di diverso con le sue lampade. Sa già che la gente ama creare ambienti con le sue lampadine, e ora sta facendo lampade interamente dedicate all’ambiente con le linee Play e Signe . The Play è praticamente una barra luminosa che proietta su un muro, mentre il Signe sembra più una lampada ispirata alla spada laser.

Il gioco ti costerà circa € 70 – in Italia è di € 140 per un doppio pacchetto Play light bar. Il Signe è disponibile in due misure. Sarà € 150 circa per una versione da tavolo e € 240 per la versione da pavimento.

Philips Hue Lightstrips

Uno dei modi più interessanti per illuminare la tua casa con Philips Hue è utilizzare le Lightstrip colorate. Queste sottili strisce possono essere nascoste sotto il top della cucina, dietro i divani, attorno ai battiscopa – praticamente ovunque tu voglia – e aggiungono una serie di luci futuristiche alla tua casa.

Più recentemente, Signify ha anche annunciato le versioni outdoor di Lightstrip – perfette per Natale o Halloween. Sono resistenti all’acqua e si attaccano al tuo percorso tramite clip anziché nastro adesivo. Ha senso, perché devono essere fuori nella gloria della natura.

Si collega un’estremità alla presa di corrente e quindi si possono unire 1m o 2m di strisce per formare una catena lunga 10 m. Non preoccuparti se non riesci a ottenere una misura esatta – possono anche essere tagliati a misura.

Il kit di avviamento Lightstrip con una presa costa € 89 ed è possibile ottenere kit di estensione da € 19. Per quanto riguarda le versioni per esterni, sono più costose: la versione da 2 metri andrà a € 90 circa mentre la versione da 5 metri andrà a € 160 circa.

Philips Hue all’aperto

Philips-Hue-lighting

La nuova smart lighting di Philips Hue è stata lanciata la scorsa estate. La gamma comprende supporti a parete, lampadine, faretti e le già citate Lightstrips. Il Philips Hue Lily, che si presenta come un pacchetto iniziale composto da tre faretti, è progettato per evidenziare le caratteristiche del design nel tuo giardino e illuminare le aiuole e le piante. È € 279 per quel pacchetto iniziale, le estensioni aggiuntive saranno € 80.

Il prossimo è il Philips Hue Calla (640 lumen, come il giglio), che è un’opzione di illuminazione percorso che costerà € 125 circa. Il pacchetto base include un dissuasore, quelli aggiuntivi ti costeranno € 85 circa.
Se stai cercando un’illuminazione a parete, ti interesserà Philips Hue Inara (€ 50 circa, 800 lumen), Lucca (€ 60 circa, 800 lumen) o Ludere (€ 130, 2600 lumen). Philips ha anche una lampadina esterna dedicata – la PAR38 bianca (€ 30 circa l’una o € 50 circa per una confezione doppia, 1300 lumen). Signify ha distribuito le informazioni sulla disponibilità e sui prezzi in Italia, così come è stato annunciato ti terremo informato.

Philips Hue Adore

Philips Hue Adore

Philips Hue Adore Plafoniera da Bagno, Dimmerabile, Cromato

Philips Hue Adore è la sua gamma specifica per il bagno di illuminazione intelligente. La stella è lo specchio illuminato di Adore White da € 224 circa che ha un anello di LED bianchi e può essere controllato da Alexa, Google Assistant, Apple HomeKit o un dimmer. Ha anche polvere IP44 e resistenza all’acqua. Nessun prezzo o disponibilità negli in Italia ancora.

Anche nella gamma: il faretto da bagno Adore, la luce dello specchio del bagno Adore e la plafoniera del bagno Adore. Sono tutte luci bianche, senza colori, con finiture in metallo cromato e resistenza all’acqua IP44.

Philips Hue Accessori

Philips Hue Accessori

Bene, quindi sei tutto equipaggiato con le luci – hai solo bisogno di un modo per controllarle. L’app è ovviamente la scelta migliore (più su quella successiva) ma ci sono anche controller fisici.

Abbiamo già menzionato lo switch Hue Dimmer a € 21,99 circa, ma se vuoi qualcosa di più intelligente, guarderai l’interruttore Hue Tap € 50. Lavorando con energia cinetica – nessuna batteria richiesta – l’interruttore Tap ti consente di scegliere le tue quattro scene preferite ovunque, con il semplice tocco di un pulsante. Puoi attaccarlo a un muro o usarlo come telecomando.

Infine, c’è un sensore Hue Motion che accende le lampadine in base al movimento. Il costo è di € 40 circa e ha un sensore di luce naturale, quindi puoi scegliere di renderlo operativo solo quando al buio.

Philips Hue: l’app

Philips Hue l'app

In precedenza abbiamo detto che Hue Hub è il cervello dell’operazione, che spara i segnali a tutte le lampadine collegate. Se è così, l’app è l’immaginazione. È dove tutto viene creato prima che l’Hub dica alle sue periferiche cosa fare. La parte migliore? Signify aggiorna continuamente l’app con nuove funzionalità .

All’interno dell’applicazione è possibile raggruppare le lampadine nelle stanze, creare scene di colori, routine di progettazione, timer di avvio, aggiungere impostazioni di sicurezza e un intero host in più. È anche il punto in cui aggiungi nuove luci al tuo sistema Hue.

Utilizzerai l’app per accendere e spegnere le luci, cambiare i colori e la luminosità e persino controllare le lampadine quando sei lontano da casa tua se hai creato un account Hue e effettuato l’accesso all’app. L’app sa anche se sei a casa o fuori, quindi sa se hai lasciato le luci accese per errore (o se accenderle mentre arrivi a casa). Disponibile su iOS e Android, ci sono anche gli equivalenti smartwatch per i controlli basati sul polso.

C’è anche la nuova app di sincronizzazione , che è per Windows 10 PC e Mac con MacOS Sierra. Fondamentalmente, l’app analizza il contenuto che stai guardando e sincronizza le luci in modo da poter essere circondato con i colori. L’effetto è quasi come se il film o il programma TV che stai guardando stia cercando di uscire dal televisore.

La funzione è per lo più limitata ora. Dovrai collegare la tua TV al PC tramite HDMI, Chromecast, AirPlay o Miracast. L’azienda sta parlando con le compagnie di streaming per rendere questo più di una cosa, poiché le sequenze di luci girano su script progettati da Signify in anticipo.

Philips Hue: sincronizzazione con gli assistenti intelligenti

Ecco la cosa: non hai bisogno di quell’app tanto quanto una volta. E questo grazie al programma Friends of Hue di Philips. Hue è sempre stata aperta con artisti del calibro di IFTTT, Logitech e Xfinity, ma ha aggiunto Nest, Google Assistant , Apple HomeKit e Amazon Alexa al mix.
Ciò significa non solo comandi vocali per accendere e spegnere le luci, ma misure di sicurezza aggiuntive come avere tutte le luci accese se viene rilevato un movimento da una determinata telecamera, o avere le luci tutte rosse se Nest Protect rileva il monossido di carbonio.

Usando HomeKit o IFTTT puoi anche creare scene elaborate su tutta la tua tecnologia connessa, come avere la temperatura impostata sul tuo livello di sonno perfetto, mentre allo stesso tempo le luci si spengono e  l’allarme di sicurezza è attinato.
Gli scenari sono apparentemente infiniti e Hue è facilmente una delle piattaforme di casa intelligenti più supportate: sarà difficile trovare un kit connesso che non giochi bene con esso.

Philips Hue: suggerimenti e trucchi per ottenere di più

Poiché Philips Hue è in circolazione da un po ‘di tempo, e poiché la piattaforma è così aperta, c’è molto di più che puoi fare con le tue lampadine al di fuori dell’app e dell’ecosistema ufficiali.
Oltre all’app ufficiale troverai una tonnellata di app Hue di terze parti su Google Play e sull’App Store – più di 700, infatti. La maggior parte sono spazzatura – questo è sempre il modo con un’API aperta – ma ci sono alcune gemme che aggiungono funzionalità al mix che l’app ufficiale non consente. Le migliori scelte includono Hue Disco per aggiungere un po ‘di colore alla tua festa e OnSwitch per raggruppare le tue lampadine Hue con quelle Lifx nella stessa app.

Ecco qualcosa che non leggerete sul sito web di Signify (in realtà lo farete, ma dovrete scavare) in realtà non avete bisogno delle lampadine Philips Hue per avere un sistema Philips Hue.
Philips Hue fa parte del protocollo standard Zigbee Light Link e, come tale, i prodotti e i dispositivi compatibili con Zigbee Light Link funzionano con Hue Bridge. Può essere un po ‘complicato, ma puoi ottenere lampadine più economiche come Ikea, GE e Osram, tutte impostate sul tuo sistema Hue.

Reply

IKEA domotica crea un’unità dedicata
samsung-galaxy-home-mini
Galaxy Home Mini in anteprima … ma dov’è il Galaxy Home più grande?
IBM-hypertaste
I ricercatori IBM hypertaste creano un robot che può assaggiare determinati composti
Assistenti vocali nel settore hospitality: è boom
philips-hue
Philips Hue super guida 2019: come configurare e utilizzare le luci Hue
SQUAREDO-Smart-LED-ok-google
SQUAREDO Smart LED Lampadina WiFi: ALEXA e Google Home Attacco E27
echo show 5
Amazon Echo Show 5 Recensione